Ha continuato

che ogni tanto qualcuno come me arrivi a rompere le scatole, a dare una scossa in modo da stimolare i ragazzi a chiedere di più alla scuola e a professori. Pretendere e cercare di ottenere la qualità dell’arte da parte dei ragazzi è fondamentale, perché soltanto la qualità è garanzia per la crescita professionale.

Spero che i ragazzi abbiano annusato quel senso di libertà dell’arte che permette di volare sulle strutture convenzionali. E’ importante che l’arte sorvoli le convenzioni e possa essere libera, restare libera e cantare libera”.